Torta di mele irlandese

Ricordo che una mattina Glumdalclitch mi aveva messo sul davanzale della finestra con la mia cassettina, come faceva sempre nei giorni di bel tempo per farmi prendere un po’ d’aria; non volevo infatti che la cassetta fosse appesa ad un chiodo come si fa in Inghilterra con le stie. Avevo appena aperto una finestra e mi ero seduto a tavola a fare colazione con un pezzo di torta, quando un nugolo d vespe, attratte dall’odore, entrò nella stanza con un ronzio forte simile a quello dei bordoni di cento cornamuse. Alcune ridussero in briciole la torta e se la portarono via, altre si misero a girarmi intorno alla faccia, stordendomi con il frastuono, terrorizzandomi con i loro pungiglioni.
Con un atto di coraggio riuscii a estrarre la spada e a attaccarle in volo; ne uccisi quattro, mentre le altre volarono via, dopo di che mi precipitai a chiudere la finestra.

Da “I viaggi di Gulliver” di Jonathan Swift

Prepariamo la classica torta di mele irlandese come Jonathan Swift, una facile pie di pasta frolla con ripieno di mele e cannella.

Ingredienti

Per la frolla: 300 g di farina, 100 g di burro morbido,
50 g di zucchero, 1 uovo, un pizzico di sale.

Per il ripieno: 5-6 mele, 100 g di zucchero, 1 cucchiaio di cannella in polvere, 1 limone.

1. Preparare la pasta frolla
Mettere gli ingredienti per la pasta frolla in una ciotola e amalgamare con le mani fino a ottenere una palla di pasta. Potete sostituire il burro con la margarina vegetale come ho fatto io.
Dividete la pasta in due parti, formate dei cerchi e avvolgeteli in pellicola per alimenti. Mettete la pasta frolla in frigorifero finchè preparate le mele.
torta-di-mele-irlandese-pasta

2. Preparare il ripieno di mele
Per il ripieno ho usato 6 piccole mele di tipo golden delicious, una varietà di mele a buccia gialla dalla consistenza croccante e leggermente acidula. Ho lavato e sbucciato le mele, le ho tagliate in quarti, ho tolto il torsolo, quindi ho tagliato le mele a fettine sottili.
Ho messo le fettine di mele in una ciotola, le lo bagnate con il succo di un limone, ho aggiunto 100 g di zucchero e un cucchiaino di cannella in polvere. Ho mescolato delicatamente.

3. Costruire la torta di mele
Prendere la pasta frolla dal frigo, togliere la pellicola e distendere con il mattarello, dopo aver messo della farina sul ripiano di marmo, il primo cerchio in un foglio sottile. Prendere il foglio di pasta frolla e distenderlo su una tortiera tonda e bassa ricoperta con carta forno.
Versare le mele sopra la pasta frolla.
Distendere anche l’altro cerchio di pasta frolla e metterlo sopra le mele.
Ripiegare i bordi verso l’interno e pressarli tutto attorno con i rebbi della forchetta.
Cospargere con zucchero semolato, 1-2 cucchiai, e infornare per 40 minuti a 180 gradi.

torta-di-mele-irlandese

Servite la vostra torta di mele tiepida, è buona anche fredda il giorno dopo ma è sicuro che non ci arriverà.

Note

Su “I viaggi di Gulliver” dell’irlandese Jonathan Swift

Viaggi di Gulliver, illustrazione da edizione del 1860
“I viaggi di Gulliver”, titolo originale Gulliver’s travels è uno dei libri per ragazzi più letti, in realtà non si tratta solo di un romanzo di avventura ma di una feroce critica al sistema politico, ecclesiastico e giudiziario dell’epoca contemporanea al suo autore.
Il romanzo uscì nel 1726, racconta le strane avventure di Gulliver in quattro mondi sconosciuti in cui approda in seguito a naufragi, una volta tornato in patria, in Inghilterra!, Gulliver va a vivere in una stalla con i cavalli perchè non sopporta più l’odore degli uomini.
L’autore, Jonathan Swift, nacque a Dublino da genitori inglesi il 30 novembre 1667, Sagittario, il segno irrequieto dei grandi viaggiatori per antonomasia.

Ti potrebbero interessare anche:

Hai trovato utile questo articolo? Vota!


 
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 voti, voto medio: 4,67 su 5)
Loading...

Un pensiero riguardo “Torta di mele irlandese

  • 17 marzo 2018 in 15:45
    Permalink

    Devo proprio farla la torta di mele … anche se in cucina sò fare poco e niente!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.