preparati per torte in scatola

Quelli che usano i preparati per torte in scatola

Ero davanti allo scaffale di preparati per torte in scatola al supermercato, quando sento una calda voce maschile alle mie spalle dire:
“E poi sai una cosa? Non capisco chi possa comprare queste scatole per fare i dolci…”
Mi giro in tempo per vedere un ragazzino, con quel vocione!, che spinge il carrello e dietro di lui una madre dai capelli corvini tinti con il lustrascarpe che gli risponde:
“Sono per imbranati!”, seguito da uno sghignazzo che per fortuna ero ancora assorta o l’avrei speronata con il mio di carrello.
Imbranati si, ce ne sono tanti signora mia a giudicare dall’assortimento del reparto per dolci in scatola.

La Cameo, ad esempio, produce un preparato “9 torte” che vende da almeno trent’anni: dentro c’è una miscela di farine, zucchero e lievito, accompagnato da un ricettario per fare 9 torte diverse, di media difficoltà. Devi aggiungere uova e burro, in genere. Mia zia Ida ci faceva la torta Margherita con 5 uova, mi ricordo che non aveva molta durata, una volta uscita dal forno.
Io ho cominciato dai preparati per budino e ancora li prendo, li tengo di scorta per le emergenze: in realtà contengono solo farina, amido di mais, zucchero e qualche aroma, il budino al cioccolato è un grande classico.
Ora ci sono i preparati per biscotti, pancakes, torte al cioccolato.
Ho provato quello per fare la pasta frolla e devo dire che è buono, anche se un po’ caro.

Perché prendiamo i preparati per torta

Perché sono comodi! Dentro la scatola trovi tutti gli ingredienti pesati, non devi stare lì a cercare la farina, il lievito… e poi hai la garanzia di successo, anche perché stai più attenta nell’esecuzione della ricetta, devi per forza leggere le istruzioni.
Capisce signora mia che non tutti sono pasticceri di livello come lei e il suo allampanato figliulo? Siamo umani, come gli aspiranti pasticceri di BakeOff Italia che ogni tanto sbagliano, inciampano e rovesciano le torte. Ma voi vincerete presto BakeOff International, se non lo avete già fatto.

Vota questo articolo:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (0 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *